La birra in tutte le sue declinazioni: 

Il Belgio è famoso in tutto il mondo per la sua tradizione alogastronomica. In particolare, noti in tutto il mondo sono i monasteri dove vengono realizzate le birre dei monaci: le birre trappiste d’Abbazia. In Belgio si trovano 6 degli 8 birrifici trappisti ufficialmente riconosciuti: Oryval, Chimay, Westvleteren, Rochefort, Westmalle e Achel. La visita all’interno della produzione non si può fare, ma si può degustare la birra in alcune delle rivendite o locande delle abbazie. Altra chicca da non perdere, a Gent, deliziosa cittadina delle Fiandre, è la visita con degustazione del Birrificio / Brasserie Gruut che si trova al centro della città e produce birra secondo la tradizione medievale, senza luppolo, ma utilizzando l’“erba Gruut”, una miscela di erbe e spezie.

Il cioccolatino artigianale:

A Bruges, dopo la visita del suggestivo centro storico, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, si può visitare il Museo del Cioccolato, un tour speciale in cui verrà spiegato in modo dettagliato la composizione dei diversi tipi di cioccolato, come si arriva alla sua consistenza, come si producono le praline, per finire con una degustazione di cioccolato accompagnata da un bicchiere di vino. Ad Anversa, una delle più popolose ed importanti città delle Fiandre, si possono visitare numerosi atelier del cioccolato, tra cui “The Chocolate Line” di Dominique Persone, probabilmente uno dei maître chocolatier più famosi ed estrosi del mondo. Dominique Persoone è una leggenda a casa e all’estero, è menzionato nella guida Michelin ed ha scritto un libro “La strada del cioccolato”, che ha vinto il premio quale miglior libro del mondo del cioccolato.