LA CISTERNA BASILICA AD ISTANBUL: Fu fatta costruire dall’imperatore romano Giustiniano nel 532 D.C. e veniva utilizzata per immagazzinare l’acqua che serviva al Grande Palazzo e agli edifici della zona. Ha una capienza di 80.000 metri cubi d’acqua. Quando Costantinopoli fu conquistata dagli Ottomani la Cisterna fu chiusa. Rimase dimenticata fino a quando uno studioso, incuriosito dai racconti di abitanti che si procuravano l’acqua calando dei secchi sotto il pavimento delle proprie abitazioni, decise di approfondire le proprie ricerche portando alla luce questa immensa cisterna romana. La Cisterna, ricca di capitelli e colonne, è un luogo carico di fascino, anche grazie alla presenza di acqua che crea incantevoli riflessi e giochi di luce.