ЦИСТЕРНА БАЗИЛИКА

Это одно из самых крупных и хорошо сохранившихся древних подземных  водохранилищ  Константинополя, имеющее некоторое сходство с дворцовым комплексом. Это подземное водохранилище было построено римским императором Юстинианом в 532 году нашей эры и было предназначено для хранения воды, которая использовалась в императорском дворце и других зданиях  этого района. Оно вмещает 80 000 кубических метров воды. После завоевания Константинополя османами, Цистерна была закрыта и заброшена. О ней снова вспомнили, когда один ученый решился на поиски,   заинтригованный рассказами местных жителей, которые добывали воду, опуская ведра в поодвалы своих домов. Так и был обнаружен этот огромный римский резервуар. Цистерна украшена большим количеством капителей и колонн и наполнена особым очарованием, благодаря отражениям и игре света, вызываемым  наличием воды.

TOUR TURCHIA
IL TOUR DELLA TURCHIA — ISTANBUL MAGICA
4gg — 3nts
 
1° GIORNO: Si inizierà dalla Mosche Blu: è infatti il turchese il colore dominante nel tempio. Pareti, colonne e archi sono ricoperti dalle maioliche di Iznik, decorato in toni che vanno dal blu al verde; rischiarate dalla luce che filtra da 260 finestrelle, conferiscono alla grande sala della preghiera un’atmosfera suggestiva quanto surreale. Questa Moschea, che risale al XVII secolo, è anche l’unica a poter vantare ben sei minareti: superata in questo solo dalla moschea della Kaaba, alla Mecca, che ne ha sette. Si proseguirà con l’Antico Ippodromo, utilizzato per le corse dei carri e centro della vita pubblica bizantina. Si ergeva sulla pianura di fronte alla Moschea Blu, nel quartiere attuale di Sultan Ahmet. Infine si visiterà il Palazzo Topkapi, il centro del potere dell’Impero Ottomano tra il XV ed il XIX sec. In questo ricco palazzo i sultani e la loro corte vivevano e governavano. Nel Palazzo si trova, tra le altre cose, una esposizione dei costumi imperiali dei Sultani e delle loro famiglie e i famosi gioielli del Tesoro.
2° GIORNO: Oggi si inizierà la visita con la Grande Cisterna, una delle parti più curiose della città, quella sotterranea. Sorti numerosi nel periodo bizantino per sopperire alla mancanza d’acqua in caso d’assedio, questi enormi serbatoi, spesso realizzati con materiali di recupero, sono una vera scoperta. La più famosa è la Yerebatan Sarayi, la Cisterna Basilica, una sala di 140 metri di lunghezza per 70 di larghezza, coperta da un soffitto a volte sorretto da 336 colonne. Si prosegue con la visita della Chiesa di San Salvatore in Chora, il cui interno è decorato da un favoloso ciclo di mosaici e affreschi del XIV. La Chiesa di San Salvatore in Chora, cioè «fuori le mura» è cosi chiamata perché sorgeva all’esterno delle mura erette da Costantino. Oggi è un Museo e, dopo Aya Sofya, è il più rappresentativo dei monumenti bizantini di Istanbul.
3° GIORNO: Si visiterà la Basilica-Moschea di Santa Sofia, il simbolo della città. Per costruire questa chiesa, destinata a diventare il centro del potere religioso dell’Impero Bizantino, Giustiniano, nel VI secolo, non badò a spese, impiegando i materiali più preziosi, innalzando una cupola come non se ne erano mai viste e rivestendola di mosaici d’oro e pietre preziose.  Per secoli Santa Sofia fu considerata un modello di grandezza e sfarzo inarrivabili. Poi, il 29 maggio 1453, Mehmet II conquistò Costantinopoli e trasformò la chiesa in moschea, mentre i suoi favolosi mosaici furono in parte distrutti dalla furia iconoclasta. Oggi Santa Sofia non è più chiesa né moschea, ma un museo in cui si possono ammirare alcuni fulgidi esempi dell’arte musiva bizantina.
4° GIORNO: Dopo colazione, se l’orario del volo di rientro lo permette, tempo a disposizione per ulteriori visite individuali o l’immancabile shopping.
Da 250,00 Euro